Pubblicita'
www.cellularitalia.com
      www.cellularitalia.com  Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 

Tim: firmato l'accordo definitivo per l'acquisto del 100% delle azioni Blu spa
- Perfezionato il contratto preliminare dopo il via libera delle Autorities.
- Prezzo provvisorio 18 milioni di euro. Il prezzo definitivo verra' stabilito, dopo la certificazione dei dati di bilancio alla fine del prossimo mese.
- A TIM andranno circa 900 siti, gran parte della rete e dei sistemi sviluppati, il call center di Firenze e circa 680 degli attuali dipendenti di Blu.
- L'acquisto avviene successivamente al passaggio di alcuni rami d'azienda a Vodafone Omnitel, H3G e Wind.

Roma, 8 ottobre 2002 - TIM, Gruppo Telecom Italia, ha firmato l'accordo definitivo con gli azionisti di Blu S.p.A per l'acquisto del 100% delle azioni del 4° operatore GSM. La Societa' acquisita verra' successivamente fusa in TIM S.p.A..
Le autorizzazioni all'operazione sono state rilasciate nei giorni scorsi da parte della Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato, visto anche il parere positivo da parte della Autorita' per le garanzie nelle Comunicazioni. A tale pieno via libera, senza condizioni, da parte delle Autorita' italiane si aggiunge la riconferma da parte della Commissione Europea della compatibilita' dell'operazione con la normativa sulla concorrenza. Come noto, il 6 agosto TIM aveva sottoscritto l'accordo preliminare di acquisto condizionato, tra l'altro, alla formale approvazione degli organismi competenti.
La Commissione Europea il 5 agosto scorso ha dato il suo nulla osta all'operazione che si concretizza attraverso la cessione del 100% del capitale sociale di Blu a TIM ed il trasferimento di separati rami d'azienda a Vodafone Omnitel S.p.A., a H3G S.p.A. ed a Wind Telecomunicazioni S.p.A..(che acquista la base clienti ed il marchio Blu).
Contestualmente le procedure di competenza del Ministero delle Comunicazioni sono state completate con l'emanazione di un apposito decreto che ha fissato l'entita' del contributo relativo alle frequenze sulla base dei criteri definiti dall'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni
A seguito di tali eventi Blu cessa la sua attivita' come operatore rinunciando alla propria licenza mobile e restituendo i 15 MHz, sui quali ha finora operato, al Ministero delle Comunicazioni che ha riassegnato tale porzione di spettro, diviso in tre blocchi da 5 MHz, a TIM, Vodafone Omnitel S.p.A. e Wind, per la durata delle rispettive licenze.
Ai clienti di Blu che passano a Wind e' assicurata la continuita' del servizio grazie ad un accordo di roaming tra Wind e TIM, che prevede l'utilizzo della rete TIM per tali clienti.
Il prezzo provvisorio delle azioni Blu, che TIM versera' ai Soci di Blu, e' di 18 milioni di euro. Il prezzo definitivo, e quindi il saldo da pagare ai Soci di Blu, verra' determinato successivamente sulla base della situazione patrimoniale certificata alla data di efficacia del contratto. Il perfezionamento del contratto firmato e' soggetto, quale unica condizione, al fatto che il prezzo finale risulti di almeno 18 milioni di euro. Al termine dell'operazione la posizione finanziaria di Blu incidera' su TIM nella misura massima di 100 milioni di Euro.
Con il completamento di tale operazione TIM acquistera', di fatto, tutto il complesso aziendale rimanente dopo le cessioni dei rami di azienda, e potra' quindi disporre di circa 900 siti, circa 1400 stazioni radio, 900 ponti radio, di una parte significativa dell'hardware e del software di Blu, del call center di Firenze che verra' immediatamente utilizzato e di circa 680 degli attuali dipendenti di Blu.

- Forum dedicato a Tim
-
Pagina Tim



Indietro
Home









Pubblicità








Copyright © 1999-2022 CellularItalia - Tutti i diritti riservati