Pubblicita'
www.cellularitalia.com
      www.cellularitalia.com  Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 

Wind: 2006, un anno in forte crescita
- Utile netto a 23 milioni di euro contro una perdita di 331 milioni di euro l’anno precedente.
Ricavi totali nel 2006 pari a 5.048 milioni di euro, in crescita del 4,6% rispetto al 2005
- Ricavi da servizi di telecomunicazioni in crescita del 6,5% a 4.850 milioni di euro
EBITDA in aumento a 1.657 milioni di euro, in crescita del 13,0% rispetto all’anno precedente, EBITDA normalizzato in crescita del 16,5% a 1.704 milioni di euro
- Risultato operativo (EBIT) a 580 milioni di euro, in forte progresso (+80%) rispetto ai 323 milioni di euro del 2005
- Clienti telefonia mobile a 14,7 milioni (+7,5%), crescita dei clienti broadband a 763 mila (+26,4%), forte crescita dei clienti in accesso diretto che raggiungono quota 1 milione
- ARPU della telefonia mobile a € 19,1 su base annua, in aumento rispetto a € 18,8 dell’anno precedente
- Rimborsati anticipatamente nell’anno debiti per 681 milioni di euro
.

2 aprile 2007 - In data odierna il Consiglio di Amministrazione di Wind, presieduto da Naguib Sawiris, si è riunito per esaminare ed approvare il bilancio al 31 dicembre 2006.
Risultati consolidati per l’anno 2006
Nel 2006, i ricavi consolidati totali di Wind hanno raggiunto 5.048 milioni di euro, in crescita del 4,6% rispetto al 2005. I ricavi dalle prestazioni di servizi di telecomunicazioni salgono a 4.850 milioni di euro, con una progressione del 6,5% rispetto all’anno precedente. I ricavi per servizi mobili nel 2006 evidenziano una crescita del 13,7% rispetto allo stesso periodo del 2005, al netto della riduzione delle tariffe di terminazione avvenuta a luglio 2006, mentre i ricavi da servizi di telefonia fissa e Internet nel 2005 presentano una contrazione del 5,3% rispetto all’anno precedente. L’EBITDA è cresciuto del 13,0% a 1.657 milioni, pari ad un margine EBITDA del 32,8%, in crescita di 2,4 punti percentuali.
L’EBITDA normalizzato1 ha raggiunto 1.704 milioni di euro, registrando una crescita del 16,5% come effetto del risultato combinato della crescita dei ricavi e dell’opera di contenimento dei costi.
Il risultato operativo (EBIT) presenta una notevole crescita passando a 580 milioni di euro dai 323 milioni di euro registrati nel 2005.
Il risultato netto di gruppo del 2006, positivo per 23 milioni di euro, è in netto miglioramento rispetto alla perdita di 331 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente, in linea con il trend positivo riscontrato nel corso dell’anno.
Gli investimenti sono ammontati a 703 milioni di euro impiegati nell’ulteriore sviluppo della rete UMTS e dei piani di ottimizzazione della copertura GSM/GPRS, e nell’ampliamento delle infrastrutture di accesso di telefonia fissa diretta (ULL). La riduzione rispetto all’anno precedente è principalmente il risultato delle economie di scala frutto dell’appartenenza al gruppo Weather che hanno consentito un notevole risparmio in termini di costi unitari.
In seguito alla fusione tra Wind Acquisition Finance S.p.a. e Wind Telecomunicazioni S.p.a., divenuta efficace il 31 dicembre 2006, Wind evidenzia un indebitamento finanziario netto complessivo pari a 7.057 milioni di euro al 31 dicembre 2006. La cassa disponibile a tale data ammontava a 138 milioni di euro.
La forte generazione di cassa di Wind ha consentito alla società di rimborsare anticipatamente nel corso dell’anno 681 milioni di euro di debito.
Risultati commerciali
Telefonia mobile
Nel 2006 Wind ha ulteriormente incrementato la propria customer base nella telefonia mobile raggiungendo i 14,7 milioni di clienti, in crescita del 7,5% rispetto al 31 dicembre 2005, con una quota di mercato del 18,3%. Tale crescita è frutto del confermato successo riscosso dalle opzioni Noi, che prevedono tariffe estremamente competitive per le chiamate originate e terminate sulla rete Wind e verso rete fissa, scelte dalla metà dei clienti. Un ulteriore impulso per la crescita della “community” Wind è stato favorito dalla commercializzazione dei package che includono da 2 a 4 Sim Card con possibilità di attivazione gratuita delle opzioni Noi. Nel corso dell’anno, l’offerta VAS mobile i-mode è stata ulteriormente arricchita nella gamma dei contenuti e resa ancor più fruibile con l’introduzione dei piani tariffari Wind Mega, portando il numero di utenti a 680 mila. Ad ottobre Wind ha lanciato il BlackBerry Internet Service, la nuova offerta e-mail su segmento professional che consente la gestione delle e-mail in tempo reale, in mobilità. BlackBerry Internet Service consente velocemente di leggere, rispondere e inoltrare e-mail in modo completamente intuitivo.
L’ARPU nel 2006 si attesta a 19,1 euro in crescita rispetto ai 18,8 euro registrati nell’anno precedente nonostante la forte pressione competitiva e l’ulteriore riduzione della tariffe di terminazione intervenuta il 1 luglio 2006.
Il traffico voce è cresciuto in maniera sensibile raggiungendo 23,4 miliardi di minuti, con un incremento del 26% rispetto al 2005, mentre gli SMS scambiati nell’anno ammontano a oltre 4 miliardi, in aumento del 19% rispetto all’anno precedente.
Telefonia fissa e Internet
- Nella telefonia fissa Wind ha registrato un’ulteriore crescita dei clienti collegati in accesso diretto (unbundling) che hanno superato, al 31 dicembre 2006, la soglia di un milione di unità. Tale successo è frutto della efficace segmentazione dell’offerta Infostrada che propone soluzioni mirate per ogni esigenza a prezzi competitivi. Nel corso del 2006 è stato ulteriormente arricchito il proprio portafoglio di offerta integrato voce-Internet, con l’introduzione di prodotti di successo come Libero Absolute ADSL. La crescita dei clienti voce collegati in accesso diretto è stata compensata da una fisiologica contrazione della base clienti indiretta, a minor margine.
- Nel corso del 2006, Wind ha ulteriormente incrementato i propri clienti Internet con accesso broadband che raggiungono 763 mila, con un aumento di circa 160 mila nuovi clienti (+26%) rispetto al 31 dicembre 2005, confermando la leadership del portale Libero nel mercato italiano. I trend di crescita è stato ulteriormente rafforzato dal crescente successo delle offerte flat, scelte da più dell’ 80% dei clienti broadband.
- La performance nella telefonia fissa è inoltre frutto dei notevoli sforzi compiuti dall’azienda nell’anno per incrementare la copertura in accesso diretto che raggiunge, al 31 dicembre 2006, 751 siti ULL.
Risultati consolidati del quarto trimestre 2006
- Nel quarto trimestre del 2006 è proseguita la forte crescita registrata nei trimestri precedenti con ricavi pari a 1.350 milioni di euro, in crescita del 8,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I ricavi da servizi di telecomunicazioni hanno raggiunto 1.279 milioni di euro, in crescita del 7,6% rispetto al corrispondente trimestre del 2005, trainati dall’ulteriore progresso nella telefonia mobile, in crescita del 14,4%. I ricavi da servizi di telefonia fissa e Internet nel quarto trimestre 2006 presentano una riduzione del 3,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
- L’EBITDA si attesta a 389 milioni di euro, in aumento del 14,2% rispetto al quarto trimestre dell’anno precedente mentre l’EBITDA normalizzato2 raggiunge 435 milioni di euro, in progresso del 16,4%.
Il risultato operativo (EBIT) è più che raddoppiato raggiungendo 86 milioni di euro contro 46 milioni di euro nel 2005. Il risultato netto del quarto trimestre presenta una perdita di 33 milioni di euro come risultato anche della svalutazione non ricorrente di attività per 54 milioni di euro.


- Forum dedicato a Wind
-
Pagina Wind


Pubblicità

Indietro
Home









Pubblicità








Copyright © 1999-2020 CellularItalia - Tutti i diritti riservati