Pubblicita'
www.cellularitalia.com
      www.cellularitalia.com  Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 

Wind: risultati preliminari 2° trim 2006 in forte crescita
- Ricavi totali a 1.273 milioni di euro, in crescita del 6,8% rispetto al secondo trimestre 2005 trainati dai servizi mobili in crescita del 13,9%.
-
EBITDA a 420 milioni di euro in crescita del 19,4% rispetto al secondo trimestre 2005.
- Risultato operativo (EBIT) 166 milioni di euro, in forte crescita (+149%) rispetto a 67 milioni di euro del secondo trimestre 2005.
- Risultato netto positivo nel trimestre per 3,6 milioni contro la perdita di 99 milioni di euro del secondo trimestre 2005.
14,3 milioni di clienti di telefonia mobile (+10,3% rispetto al 30 giugno 2005).
- ARPU mobile in crescita a €19.1 da €18.9 registrato nel secondo trimestre dell’anno precedente.
- 700 mila clienti broadband, con un incremento del 42% rispetto al secondo trimestre 2005.
- 749 mila clienti sulla rete fissa in accesso diretto (unbundling) in crescita del 51% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, 76 mila acquisizioni nette nel secondo trimestre.


3 agosto 2006 - Il Consiglio di Amministrazione di Wind ha esaminato in data odierna i risultati preliminari del secondo trimestre 2006 e del primo semestre 2006.
Secondo trimestre 2006
- Nel secondo trimestre, i ricavi raggiungono 1.273 milioni di Euro in crescita del 6,8%. I ricavi da servizi di telecomunicazioni nel trimestre sono cresciuti del 7,0% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trainati dalla telefonia mobile che presenta ricavi pari a 802 milioni di euro in crescita del 13,9% rispetto al secondo trimestre del 2005. In controtendenza rispetto al mercato l’ARPU (ricavo medio mensile per cliente) della telefonia mobile è cresciuto attestandosi a 19,1 euro rispetto ai 18,9 euro dello stesso trimestre dell’anno precedente nonostante la riduzione delle tariffe di interconnessione. I ricavi da servizi di telefonia fissa ed internet nel secondo trimestre si attestano a 420 milioni di euro, in diminuzione del 4,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; la riduzione è principalmente dovuta al minore traffico internazionale ed alla riduzione della clientela indiretta e degli utenti.
- La crescita dei clienti diretti e broadband ha peraltro portato ad un miglioramento del mix e della profittabilità dei servizi di telefonia fissa.
- L’EBITDA nel secondo trimestre raggiunge i 420 milioni di euro, in crescita del 19,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, grazie alla crescita dei ricavi ed all’efficace azione di contenimento dei costi. L’EBITDA margin nel trimestre risulta in crescita di circa 3 punti percentuali rispetto all’anno precedente e raggiunge il 33,0%.
Il risultato netto del trimestre, positivo per 3,6 milioni di euro ed in netto miglioramento rispetto alla perdita di 99 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente, conferma i progressi riscontrati nei trimestri precedenti.
- Al 30 giugno 2006 la cassa disponibile è pari a 294 milioni di euro dopo il ripagamento di circa 219 milioni di euro relativi al debito senior effettuato il 1 giugno 2006.
Al 30 giugno 2006, Wind evidenzia un indebitamento finanziario netto complessivo pari a 6.246 milioni di euro in diminuzione rispetto ai 6.469 milioni di euro registrati al 31 marzo 2006. L’indebitamento finanziario consolidato della società controllante, Wind Acquisition Finance S.p.A. (che include e consolida il debito Wind), ammonta a 7.334 milioni di euro, in diminuzione di 170 milioni di euro nel trimestre.
Risultati commerciali

Telefonia mobile
- Nel secondo trimestre è proseguito l’andamento positivo registrato nel primo trimestre dell’anno. Il numero totale di clienti di telefonia mobile raggiunge 14,3 milioni, in crescita del 10,3% rispetto al 30 giugno 2005, con una quota di mercato pari al 19%.
- L’acquisizione di nuovi clienti è frutto del portafoglio di offerta di Wind che propone soluzioni semplici e benefici concreti per il cliente, come ad esempio le offerte Consumer “Noi” (Noi2, Noi Wind, e Noi Italy), volte a favorire il traffico tra clienti Wind, ed i nuovi piani tariffari come Wind10. Viene inoltre confermato il forte interesse della clientela consumer per il servizio i-mode™ che supera i 691 mila clienti.
- La strategia volta a rafforzare la “community” di Wind è stata replicata con successo anche sul mercato business con le opzioni “Leonardo”, una serie di prodotti che offrono alla Aziende la libertà di parlare per un tempo illimitato tra i propri cellulari ad un costo mensile predefinito, e con i nuovi piani tariffari come Wind5.
- L’ARPU si attesta a 19,1 euro in crescita rispetto ai 18,9 euro registrati nel secondo trimestre 2005 nonostante la riduzione delle tariffe di terminazione avvenuta a settembre 2005 ed in controtendenza rispetto al mercato.
Telefonia fissa ed Internet
- Nel secondo trimestre del 2006 è proseguito lo sforzo del gruppo nella telefonia fissa con una focalizzazione sullo sviluppo della clientela diretta e sull’innovazione di prodotto, sia in termini di offerta integrata, attraverso i servizi “dual-play” come TuttoIncluso, che in termini di performance. Attraverso il brand Infostrada è stata ulteriormente ampliata la gamma di servizi di telefonia, sia diretta che indiretta, con nuove offerte della linea Happy e la crescente diffusione delle offerte integrate, come TuttoIncluso, che offre telefonate nazionali senza limite ed una connessione internet a banda larga a 4Mbits con traffico illimitato ad un canone mensile predefinito. L’appeal dell’offerta Infostrada è confermato dai 152 mila nuovi clienti diretti in ULL acquisiti nel primo semestre di quest’anno.
- La base clienti Infostrada al 30 giugno 2006 è stabile a 2,3 milioni, con una notevole crescita di quelli con accesso diretto (unbundling) che raggiungono 749 mila (+51% rispetto al 30 giugno 2005).
- In aggiunta al consolidato successo del portale Libero prosegue, nel secondo trimestre 2006, il forte trend di crescita del numero di clienti a banda larga ADSL, aumentato del 42%, raggiungendo le 700 mila unità. Tale successo è frutto della ricca offerta di accesso internet, incentrata sull’elevata qualità, come ad esempio le offerte Libero ADSL Mega a 12 Mbps e Libero ADSL Mini che offrono, grazie alla rete in unbundling, velocità di navigazione ai vertici del mercato. Il portale Libero è stato ulteriormente arricchito attraverso il lancio di Libero Video l'innovativo servizio dedicato ai video autoprodotti dai “naviganti del web”.

- Forum dedicato a Wind
-
Pagina Wind


Pubblicità

Indietro
Home









Pubblicità








Copyright © 1999-2020 CellularItalia - Tutti i diritti riservati