Pubblicita'
www.cellularitalia.com
      www.cellularitalia.com  Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 

Wind: primi 9 mesi 2007 con ricavi e margini in crescita
- Rimborso anticipato del debito per circa 500 milioni di euro
- Ricavi totali a 3.858 milioni di euro, in crescita del 4,3% rispetto ai primi nove mesi del 2006
- Risultato netto di periodo di gruppo nei nove mesi 2007 negativo per 55 milioni di euro per effetto della svalutazione di crediti per imposte anticipate nel primo semestre; utile netto di gruppo nel terzo trimestre 2007 pari a 67 milioni di euro (+81%)
- Indebitamento finanziario netto in ulteriore diminuzione a 6.497 milioni di euro rispetto ai 7.057 milioni di euro al 31 dicembre 2006
- 1,33 mln di clienti diretti nella telefonia fissa (unbundling), in crescita del 61%
- 15,3 mln di clienti di telefonia mobile (+5,7%), ARPU in crescita a €19,2.

16 novembre 2007 - Il Consiglio di Amministrazione di Wind ha esaminato ed approvato in data odierna i risultati economico finanziari al 30 settembre 2007.
Risultati al 30 settembre 2007
- Nei primi nove mesi del 2007 Wind ha registrato ricavi pari a 3.858 milioni di euro, in crescita del 4,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trainati dall’ulteriore progressione dei ricavi da servizi di telecomunicazioni che raggiungono 3.715 milioni di euro. La telefonia mobile registra ricavi per 2.593 milioni di euro, in crescita del 9,3% rispetto ai primi nove mesi del 2006. Tale risultato assume una valenza ancor più significativa considerando l’abolizione dei contributi di ricarica a partire dal 5 marzo 2007 e la riduzione delle tariffe di terminazione dal 1 luglio di quest’anno. I ricavi da servizi di telefonia fissa ed internet crescono del 1% attestandosi a 1.122 milioni di euro per effetto della crescita dei clienti diretti e broadband. Nel terzo trimestre 2007 Wind ha registrato ricavi pari a 1.302 milioni di euro, in crescita del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2006.
- L’EBITDA nei primi nove mesi del 2007 raggiunge 1.365 milioni di euro, contro un risultato di 1.269 milioni di euro nel corrispondente periodo del precedente anno registrando una crescita del 7,6%. L’EBITDA margin migliora ulteriormente attestandosi al 35,4%. Nel terzo trimestre 2007 l’EBITDA di Wind si attesta a 476 milioni di euro, il valore più alto registrato nella storia dell’azienda.
Il risultato operativo (EBIT) nei nove mesi al 30 settembre 2007 presenta una crescita del 15,8% rispetto all’anno passato attestandosi a 573 milioni di euro.
Il risultato netto di gruppo dei primi nove mesi del 2007 è negativo per 55 milioni di euro per effetto della svalutazione una tantum di crediti per imposte anticipate di 158 milioni di euro avvenuta nel corso del primo semestre dell’anno. Il terzo trimestre del 2007 vede il ritorno all’utile di Wind con un risultato netto di periodo di gruppo positivo per 67 milioni di euro, in crescita del 81% rispetto al terzo trimestre 2006.
- Al 30 settembre 2007, Wind presenta un indebitamento finanziario netto complessivo pari a 6.497 milioni di euro in diminuzione di 560 milioni di euro rispetto ai 7.057 milioni di euro registrati al 31 dicembre 2006.
La forte generazione di cassa registrata nei nove mesi al 30 settembre 2007, con una cassa disponibile pari a 575 milioni di euro, e la prospettiva di cash flow ancora positivo, consente alla società di richiedere il rimborso anticipato delle quote di debito (tranche A1) ad oggi previste per fine 2009 e metà 2010 per un importo totale di circa 500 milioni di euro.
- Gli investimenti effettuati nei nove mesi al 30 settembre 2007 ammontano a 473 milioni di euro, in crescita del 33% rispetto agli investimenti effettuati nel corrispondente periodo del 2006.
Risultati commerciali
Telefonia mobile
- Nei primi nove mesi del 2007 Wind ha continuato a perseguire una strategia di crescita di valore nella telefonia mobile sia attraverso l’arricchimento del proprio portafoglio di offerta, incentrato sulla semplicità e sulla trasparenza, sia attraverso la crescita della propria base clienti che supera i 15,3 milioni di clienti, in crescita del 5,7% rispetto all’anno precedente. Nel corso dell’estate Wind ha introdotto l’Eurotariffa (tariffa per il roaming internazionale all’interno dell’Unione Europea) in anticipo rispetto ai tempi dettati dalla UE, confermando la propria attenzione ai bisogni del cliente.
- L’ARPU nei primi nove mesi del 2007 cresce ulteriormente attestandosi a 19,2 euro rispetto ai 18,9 euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente e nonostante i mutamenti del quadro regolamentare caratterizzati dalla ulteriore riduzione delle tariffe di terminazione nel luglio 2007 e dall’abolizione dei costi di ricarica con pieno effetto sui sette mesi da marzo a settembre 2007.
- Il traffico voce risulta in forte crescita rispetto all’anno precedente raggiungendo 21,5 miliardi di minuti, con un incremento del 27% rispetto ai primi nove mesi del 2007, mentre gli SMS scambiati nei nove mesi al 30 settembre 2007 ammontano a 4,7 miliardi, in aumento del 62% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.
Telefonia fissa ed Internet
-
I primi nove mesi del 2007 hanno visto Infostrada indirizzare la propria spinta commerciale sullo sviluppo della clientela diretta, sia per i servizi voce che per i servizi internet a banda larga, con risultati estremamente positivi.
- I clienti diretti al 30 settembre 2007 hanno infatti superato quota 1,33 milioni, in crescita del 61% rispetto all’anno precedente; di questi, i clienti voce diretti crescono del 63% raggiungendo 1,27 milioni con oltre 90 mila nuove attivazioni nel solo terzo trimestre 2007, il miglior risultato tra gli operatori alternativi.
- La crescente attenzione verso le offerte dual-play ha inoltre permesso ad Infostrada di aumentare ulteriormente la penetrazione dei servizi internet a banda larga portando il numero di clienti a 942 mila al 30 settembre 2007, in crescita del 33% rispetto all’anno precedente. Ulteriore elemento di successo è il crescente numero di clienti internet a banda larga che scelgono le offerte flat di Infostrada, salito all’86%.
- I notevoli risultati raggiunti nei nove mesi al 30 settembre 2007 sono frutto dell’attrattività dell’offerta Infostrada, della strategia di comunicazione estremamente efficace a del completamento della copertura in accesso diretto (ULL) che raggiunge, al 30 settembre 2007, 845 siti ULL, pari a circa il 40% di copertura.


- Forum dedicato a Wind
-
Pagina Wind


Pubblicità

Indietro
Home









Pubblicità








Copyright © 1999-2020 CellularItalia - Tutti i diritti riservati